La Natività di Gesù Bambino

Nell’attesa dell’avvento del Redentore del mondo, San Giuseppe tribola per la maternità di Maria. Lo spettacolo rappresenta la peregrinatio che, attraverso un paesaggio agreste di contadini siciliani, la coppia divina compirà fino alla grotta di Betlemme. Ma giungervi non sarà facile. Il Maligno metterà in opera tutto il suo potere demoniaco per annientare la “coppia Giuseppe e Maria”.

 

Fra gli attoniti pastori, egli, il Signore del Male, inventa un’ osteria con cibo avvelenato, un torrente in piena ed altri inganni, affinché Maria non partorisca. Ma finisce per essere bastonato dall’ Angelo che brandisce una spada fiammeggiante.S’era messo in testa di battere l’ Onnipotenza Divina, ma ha fallito tutti i sortilegi, ed infine si trasforma in serpente per fermare Maria davanti la fatidica grotta, ma San Michele Arcangelo gli scompiglia le carte: l’agguato infernale diventa il quadro dell’Immacolata Concezione.
Il Demonio è vinto per sempre ed i pastori sono invitati al presepe dalla Stella d’Oriente: Gesù nasce fra il bue e l’asinello, i Re Magi e Peppininu che accoglie il bambinello con la voce ingenua dell’ eterna speranza dei poveri in un mondo migliore.

Lo spettacolo recupera un momento di grande interesse del teatro dei pupi tradizionale: a Natale infatti il ciclo epico dei paladini veniva temporaneamente interrotto per rappresentare il dramma pastorale di Andrea Perrucci opportunamente adattato dai pupari alle esigenze di gusto del pubblico siciliano. Il comico napoletano Razzullo veniva sostituito da Peppininu maschera tradizionale del teatro dei pupi catanese.


La grotta di Betlemme
La grotta di Betlemme
Peppenino e i Re Magi
L'Immacolata

Scheda tecnica

Copione elaborato da Alessandro e Fiorenzo Napoli sulla base de La Cantata dei Pastori di Andrea Perrucci e degli antichi canovacci dell’Opera dei pupi.

- Genere: teatro dei pupi di stile catanese.

- Durata: 90 minuti circa.

- Fascia d'età: per tutte le fasce d'etè.

- Tecniche linguaggi espressivi: recitazione dal vivo, animazione nascosta.

- Struttura in scena: strutture scenografiche poste sul palco.

- Rappresentazione degli ambienti: fondali dipinti, attrezzeria e oggetti di scena.

- Musiche registrate: composte da A. M. Andreassi e di repertorio.

- Esigenze tecniche: la compagnia è provvista di una struttura di palcoscenico auto portante, che consente la realizzazione dello spettacolo anche in ambienti sprovvisti di un vero e proprio palco.
- Assorbimento elettrico: 5kW.

::Necessità di oscuramento sala.
::Non è spettacolo in co-produzione

Richiedi un preventivo